Analisi cutanea con luce di Wood a Milano e provincia

L’analisi cutanea con luce di Wood è un esame utilizzato per diagnosticare malattie cutanee come la vitiligine, il cloasma e le micosi. Il test, molto rapido, indolore ed ambulatoriale, è eseguito attraverso l’uso di una lampada che emana raggi UV: sfruttando le caratteristiche cromatiche e la specifica fluorescenza ai raggi ultravioletti che alcune patologie presentano, i dermatologi sono in grado di individuare il problema, fornire una diagnosi e quindi, laddove disponibili, i migliori trattamenti.
Presso il Centro Dermatologico Bianchi di Parabiago, in provincia di Milano, i medici effettuano l’analisi cutanea con luce di Wood per diagnosticare tutti i disturbi che si prestano all’uso di questa metodologia. Le apparecchiature utilizzate sono di ultima generazione per garantire diagnosi precise in pochi minuti.

Come funziona la lampada di Wood

La lampada di Wood è uno strumento utilizzato in dermatologia da molti anni. Ideata negli anni ‘30 negli Stati Uniti, essa è composta da un tubo in vetro, il vetro di Wood, interamente colorato di viola grazie all’uso di ossidi metallici.
Per migliorare la funzionalità dello strumento, oltre alla luce ultravioletta, invisibile all’occhio umano, la lampada di Wood moderna lascia passare anche le radiazioni violacee dello spettro (lunghezza d’onda compresa tra 340 e 420 nanometri) che reagiscono con le macchie cutanee tipiche di alcune malattie, rendendo più semplice l’analisi e la diagnosi.
Q